News Locali

Emergenza maltempo, Quadrini:”Ora una Politica per la Montagna e le zone interne”

“La Politica non dimentichi la necessità di intervenire nelle ‘zone alte’ attraverso progetti, finanziamenti, provvedimenti e soprattutto politiche coerenti, a favore di queste aree connotate da una riconosciuta e oggettiva specificità. E’ l’appello del presidente della XV Comunità Montana Valle del Liri di Arce ing.Gianluca Quadrini a seguito anche delle emergenze climatiche degli ultimi giorni, e che aggiunge: “Le criticità della montagna sono ormai note, come lo spopolamento e le condizioni di vita degli abitanti, soprattutto dei più giovani e dei più anziani. E come ho sempre detto, però, conosco anche la bellezza dei nostri monti e l’energia degli abitanti della zona, che,  nonostante i pericoli anche climatici cui sono sottoposti, dimostrano la loro voglia di continuare a vivere le terre di origine. Per questo mi piace definire la montagna una risorsa e non un problema. E per questo è giusto che tali aree siano rimesse al centro di una adeguata attenzione da parte di chi governa”.

“Sono convinto che l’investimento sulla montagna sia fondamentale in termini di prevenzione o mitigazione degli eventi estremi come le alluvioni, ormai sempre più frequenti.Ci sono poi molte diverse questioni che meriterebbero un’adeguata valorizzazione e incentivazione, come l’agricoltura sostenibile di montagna che va assolutamente valorizzata e incentivata non in contrapposizione ma in simbiosi con l’agricoltura di valle, e la valorizzazione delle specificità locali, o il mantenimento della biodiversità . Quindi è importante considerare le aree montane territori vivi, competitivi che solo la presenza di imprese riuscirà a preservare davvero, favorendo la crescita economica e sociale.”

La rete nazionale Confindustria Montagna unitamente a Uncem si sta muovendo in questa direzione nel nord Italia, mettendo a fuoco le priorità e ambiti di intervento quali reti di informazione e trasporto, ricerca e sviluppo tecnologico, creazione di un network per stimolare progetti e opere pubbliche. “Una iniziativa lodevole-conclude Quadrini –che mi auguro si riuscirà a mettere in campo anche nel centro e nel sud del Paese, quindi anche nel nostro territorio al quale servono risposte urgenti a seguito anche dei danni gravissimi provocati dal maltempo e dalle abbondanti piogge. Le terre montane sono territori importanti su cui occorre progettare una parte del futuro del nostro Paese. Da territorio marginale devono diventare territorio di rilevanza.”

Tags
Show More

Related Articles

Lascia un commento

Close