Provincia, rapine in casa e sicurezza.Quadrini plaude all’appuntato Liddi.

Gianluca-Quadrini-3.jpg

In provincia di Frosinone ancora molti sono i furti e le rapine in casa. L’ultimo episodio si è verificato sabato scorso a Sora dove alcuni malviventi sono stati messi in fuga dal Carabiniere l’appuntato Paolo Liddi, che dopo essersi visto puntare una pistola addosso ha risposto con un colpo in aria che ha spaventato i ladri, presumibilmente di origine straniera.

Una recente indagine condotta dal Sole 24 ore relativa a furti, spaccio e aggressioni collocava la provincia di Frosinone al secondo posto nel Lazio per incidenza di reati, mentre al primo per rapine in abitazioni con maggior numero di persone fermate arrestate e denunciate. Sul tema torna a parlare il consigliere provinciale e presidente della XV Comunità montana ing.Gianluca Quadrini che afferma:” Un sentito ringraziamento all’appuntato scelto Paolo Liddi che con grande senso del dovere ha affrontato i 3 malviventi cercando di bloccarli ma in risposta ha subito una sparatoria. A lui e a tutte le forze dell’ordine va il nostro plauso per il loro impegno giornaliero nel proteggere noi cittadini”.

“La sicurezza deve essere la priorità assoluta in questo momento, per cui ritengo che, nonostante gli sforzi compiuti dalle forze dell’ordine che quotidianamente si mettono a servizio del territorio e dei cittadini, nonostante la cronica carenza di organico, occorre dedicare alla tutela della legalità risorse più rilevanti, compresi sistemi di videosorveglianza. Parallelamente adottare misure preventive finalizzate alla rivitalizzazione di molte zone”.

 

Ufficio stampa

scroll to top